Pedrosa vuole il titolo, Hayden, anche...

Dani Pedrosa e Nicky Hayden alla presentazione Repsol 2008Obiettivo titolo, senza mezze parole. Ai due piloti del Team Repsol Honda HRC non mancano certo le ambizioni. Alla vigilia dei test IRTA di Jerez de la Frontera, Dani Pedrosa e Nicky Hayden non si nascondono, esternando tutto il loro ottimismo in vista dell'ormai prossimo esordio mondiale.

Lo spagnolo è ancora alle prese con la riabilitazione dopo l'incidente alla mano destra. Alla terza stagione in MotoGP, a soli 22 anni, Dani farà di tutto per strappare a Casey Stoner il numero 1 dalla carena.

"Mi sento meglio. L'operazione è andata come previsto ma per rivedermi al top ci vogliono in tutto 8 settimane. Sono caduto per ben due volte a Sepang nello stesso punto perdendo aderenza con l'anteriore. Davvero strano.

Ma ora guardo avanti. Sono un po' preoccupato per la mole di lavoro da portare a termine. La mia assenza forzata nei recenti test non ci aiuterà, ma avremo tempo per recuperare.

2008, terza stagione in HRC, quella giusta per puntare al titolo: "Ogni anno è quello buono per conquistare il mondiale. I rivali sono tanti e tutti agguerriti. Spero solo che la mia moto sia migliore di quella del 2007..."

Lo stesso Nicky Hayden, per molti a sorpresa, si dice convinto di potersi "intromettere" nella ormai annunciata lotta a tre Stoner-Rossi-Pedrosa. Vi sembra fuori dalla realtà? Forse, ma un'impresa non è tale senza un briciolo di follia.

"Il mio obiettivo? Semplice, vincere il titolo"
- dichiara Kentucky Kid - "So che dopo i risultati ottenuti la scorsa stagione questo potrebbe sembrare alquanto strano, ma una volta che ottieni qualcosa hai la voglia di riconquistarla ancora e poi ancora."

"La nuova moto ci fornisce maggiore potenza, elemento fondamentale nella maggior parte dei circuiti soprattutto in fase di sorpasso. Ma stiamo ancora lavorando sul motore e per il GP del Qatar sicuramente ci saranno ulteriori novità."

Dopo Yamaha, anche Honda ha scelto di optare per il propulsore a valvole pneumatiche. Ma a che punto sono "i lavori"? "Non so se il nuovo motore sarà pronto per la prima gara. In ogni caso scenderemo in pista con una moto competitiva abbastanza per lottare fino all'ultimo giro. Losail ha un rettilineo molto lungo e la potenza del motore è un fattore importante. Staremo a vedere.

Sul fronte pneumatici posso dire che la Michelin ha fatto progressi enormi. A Phillip Island ho provato anche una gomma da bagnato e devo dire che l'ho trovata semplicemente fantastica. Non vedo l'ora di scendere in pista!"

E' già lotta interna in casa HRC?

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: