MotoGP: Honda proverà in Texas a Marzo, Yamaha forse

Tanto per non lasciare nulla al caso, il team Honda Repsol ha organizzato per i prossimi 12-13-14 Marzo una 'tre-giorni' di test privati sul nuovo 'Circuito delle Americhe' di Austin, in Texas, che quest'anno ospiterà per la prima volta una gara del Mondiale MotoGP (più precisamente il secondo round, in programma nel fine-settimana del 21 Aprile).

Questo test darà ai piloti Dani Pedrosa e Marc Marquez la possibilità di conoscere in anteprima un tracciato ancora inedito per tutti gli altri, ma a quanto pare l'associazione dei team IRTA avrebbe imposto ad HRC di far sì che tale test sia potenzialmente aperto a tutte le squadre, che sarebbero quindi automaticamente invitate a partecipare. Se lo vogliono, naturalmente, ma a loro spese.

Il punto è che la 'tre-giorni' prenotata da Honda avrebbe luogo tra le due sessioni di test invernali IRTA di Sepang, il che significherebbe che le squadre che eventualmente volessero partecipare dovrebbero affrontare un esborso di denaro non indifferente che comprenderebbe viaggio e trasporto andata e ritorno Sepang-Texas-Sepang e tutte le spese di contorno. Uno dei pochi team che potrebbe affrontare questa trasferta sarebbe naturalmente il team ufficiale Yamaha Factory, che secondo lo spagnolo Motocuatro starebbe effettivamente pensando di accettare il 'gentile invito' di HRC.

Secondo quanto riferito dal sito spagnolo, Yamaha non avrebbe ancora preso una decisione definitiva in merito, e sta valutando se partecipare con entrambi i piloti Jorge Lorenzo e Valentino Rossi - i quali avrebbero entrambi manifestato l'intenzione di partecipare - oppure se intervenire con un solo pilota in modo da raccogliere un primo feedback sull'inedito tracciato statunitense. Sembra che invece Ducati abbia già scartato la possibilità.

L'unica altra squadra che avrebbe mostrato fino ad oggi un qualche interesse a partecipare al test sarebbe il team Honda LCR di Stefan Bradl, ma anche in questo caso, secondo quanto riportato dal tedesco Speedweek.de, il boss Lucio Cecchinello non avrebbe ancora preso una decisione definitiva in merito.

Lo stesso sito tedesco ha anche fatto una stima di alcune delle spese che un team si dovrebbe sobbarcare per partecipare al test: il trasporto 'sola andata' di moto e materiali da Sepang al Texas, ipotizzando un peso totale di 3500 kg, sarebbe sulle 35.000 €, a cui andrebbero ad aggiungersi le spese di viaggio e soggiorno di almeno una decina di persone, il noleggio 'in loco' dei mezzi di trasporto e, presumibilmente, della pista, per cui Honda ha pagato 50.000 $ al giorno.

Sembra invece certa la partecipazione al test texano di GPTech e Attack Performance, le due squadre CRT americane che prenderanno parte come wild-cards ai tre rounds stagionali della MotoGP che avranno luogo negli Stati Uniti, la prima delle quali è in programma proprio sul COTA (Circuit of The Americas) di Austin.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: