MotoGP: dal 2015 una tappa anche in Galles?

Carmelo Ezpeleta è rimasto affascinato dal Galles, che dal 2015 potrebbe diventare non solo uno dei poli mondiali del rugby, ma anche una delle tappe più interessanti della MotoGP: il "Circuit of Wales" al momento è ancora un progetto sulla carta, ma ha tutte le carte in regola per diventare uno dei migliori del Motomondiale.

Cinque chilometri e mezzo di lunghezza, pista di dirt track indoor, circuito per go-kart, hotel, ristoranti, parco tecnologico e un'accademia per piloti dove crescere i campioni del futuro: i gallesi stanno pensando in grande e il boss di Dorna ne è rimasto piacevolmente impressionato:

“Questi progetti sono fantastici ed è parecchio tempo che se ne parla. Il primo contatto è avvenuto in Qatar nel 2010 e come potete immaginare abbiamo avuto numerosi altri incontri con persone che propongono la costruzione di nuovi circuiti, ma fin dall'inizio avevamo potuto apprezzare le capacità delle persone che stanno dietro questo progetto e cosa stanno cercando di realizzare. Ogni volta che abbiamo parlato con loro c'erano stati dei progressi nel progetto stesso e finalmente siamo vicini a farlo diventare realtà. Siamo consapevoli di quanto il motociclismo sia popolare nel Regno Unito e i fans britannici sono tra i più preparati del mondo, quindi sarebbe meraviglioso vedere la MotoGP e la Superbike correre sul nuovo Circuit of Wales."

La prima pietra, se tutto va bene, verrà posata a inizio luglio a Ebbw Vale, circa 20 chilometri a nord della capitale Cardiff e nelle intenzioni degli investitori il nuovo circuito dovrà diventare uno dei più importanti del mondo: non solo MotoGp, ma anche Superbike, GT e MX1; infatti nell'enorme area costruttiva è stata prevista anche una pista da cross adatta per il mondiale.

Inoltre il team di progettisti che ha sviluppato il progetto ha avuto un consulente d'eccezione, il pilota del Team Honda SBK Leon Haslam: il britannico è sicuro che le dolci collinette gallesi renderanno questo circuito ancora più stimolante di Portimao in Portogallo. Dello stesso avviso anche il nuovo acquisto BMW, Chaz Davies, che vive a poco più di un'ora dall'area ove sorgerà il complesso:

"Fino a qualche hanno fa non avrei mai pensato che qualcosa del genere potesse accadere in Galles, ma ora sembra stia diventando realtà e sarà una grande occasione di sviluppo per tutta la regione. Il team sta facendo un ottimo lavoro sui progetti della pista e penso che sarà bellissimo correre con tutte quelle ondulazioni"

.

  • shares
  • Mail