Carmelo Ezpeleta: "Valentino Rossi si sente ancora competitivo"

Il circo ha bisogno di leoni, altrimenti gli ascolti calano e di conseguenza entrano meno diritti, meno sponsor e meno soldi. E una vecchia volpe (perdonate la doppia metafora animalesca) come Carmelo Ezpeleta sa che il potenziale mediatico di Valentino Rossi è tuttora immenso e sente che la MotoGP ha ancora bisogno di lui: il boss Dorna crede che il 33enne abbia ancora tanto da dare e che possa anteporsi con successo a Lorenzo e Pedrosa.

Altrimenti come spiegare il ritorno in Yamaha e il rimettersi nuovamente in gioco dopo 3 podi in 35 gare con Ducati? Ezpeleta sostiene che

"La mia sensazione è che Valentino sia ben lontano dall'apice delle sue potenzialità e capisce molto bene quello che la Yamaha può dare. Se Valentino è tornato è perchè pensa di poter fare ancora bene. Dubito che avrebbe mai preso in considerazione un ritorno in Yamaha se non avesse pensato di poter fare un buon lavoro e che non avrebbe continuato a correre se non fosse stato convinto di poter dare il massimo."

Sicuramente Ezpeleta è un ottimo conoscitore di piloti e la sua analisi potrebbe essere corretta e ci auguriamo non sia solo una speranza (anche perché nessun tifoso vorrebbe mai sentirsi dire che un campione continua a correre per soldi, ad esempio), ma la vera risposta la può conoscere solo il pilota di Tavullia (attualmente impegnato con Lorenzo in tour promozionale Yamaha in Indonesia): fatto sta, che vincente o meno, la MotoGP senza di lui non sarebbe certo la stessa.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: