Cristian Beggi pronto alla sfida del 30°Airoh Mantova Starcross












E' ormai tutto pronto per la 30a edizione dell'Airoh Mantova Starcross in programma il prossimo weekend (26 e 27 gennaio) sul tracciato Tazio Nuvolari di Mantova. Se Antonio Cairoli è senza ombra di dubbio il pilota di motocross più amati in Italia e forse anche nel mondo, c'è un altro pilota italiano che corre nel motocross, altrettanto ben voluto da pubblico sia per i suoi risultati sia per la sua grande simpatia: Cristian Beggi

Anche Cristian Beggi sarà al via del 30°Airoh Mantova Starcross. Il tre volte Campione italiano di Scandiano, è stato per due volte secondo nel mondiale MX3 e due volte convocato con la Maglia Azzurra al Motocross delle Nazioni giungendo 4° con Cairoli e Philippaerts nell'edizione 2006. Beggi, da sempre protagonista dello Starcross, usa proprio il circuito Città di Mantova per test e allenamenti. Proprio a Mantova il reggiano è stato il primo a sperimentare nel 2004 i primi sistemi di acquisizione dati che oggi equipaggiano tutte le moto da corsa nel fuoristrada.

Nella passata edizione chiuse al sesto posto assoluto della classe MX1 con la Honda CRF450 del team MotoBase supportata da HM. Beggi sta bene ed è in grande forma.

"Mi sento già in buona condizione si fisica che atletica, sono appena rientrato da un ritiro di 17 giorni in Sardegna dove ho lavorato sodo per preparare la gara. Quest'anno abbiamo dovuto accelerare la preparazione perchè la stagione internazionale è anticipata di un mese per le gare che ci saranno oltreoceano in Qatar e Tailandia, il motocross si espande nel mondo, mi sembra un bel segnale"

Cristian Beggi correrà il 30°Airoh Mantova Starcross ancora in sella ad una Honda CRF450 preparata dal team MotoBase:

"Correrò con la Honda CRF 450 preparata dal team MotoBase, un mezzo che conosco molto bene e che può essere considerata un po' la mia moto, avendo contribuito a svilupparla sin dalla sua nascita. Una moto che assicura sempre affidabilità e rendimento e con la quale l'anno scorso ho vinto 2 prove di Campionato Italiano a Faenza e san Severino Marche. Avrei potuto vincere il titolo italiano ma un infortunio mi ha pregiudicato. Ci riproverò quest'anno".

Beggi ha parlato anche della dello Starcross, gara dove ha sempre ben figutato.

"Lo Starcross è fantastico perchè la pista è sempre bellissima, supertecnica e preparata a meraviglia. L'anno scorso il sesto posto è stato per me un risultato eccellente perchè mi sono inserito tra i migliori del mondiale MX1. Quest'anno credo che la lotta sarà ancora più serrata. Ci sono almeno dieci piloti in grado di vincere o di andare a podio (Desalle, Paulin, Nagl, Strijbos, Bobryshev, Schiffer, Pourcel, Searle, van Horeebek e Tanel Leok ndr) , sulla distanza delle 3 gare corte e serrate può succedere di tutto. E' importantissimo non sbagliare le partenze, bisogna giocarsele bene, stare calmi, non sbagliare niente".

Beggi riconosce infine la grande competizione ed incertezza che regna da sempre nello Starcross. Non c'è un favorito, ma tanti piloti in grado di poter lottare per il podio.

"Sarebbe bellissimo salire sul podio, a mio giudizio però quest'anno la gara è più difficile dell'anno scorso, perchè non c'è un favorito netto, tutti vogliono vincere a Mantova per finire sui giornali e i siti di tutto il mondo. Diciamo che firmerei per un sesto posto ancora. Comunque assicuro i miei tifosi e i tanti che arriveranno dalla vicina Reggio Emilia che sono pronto e sarò protagonista".
  • shares
  • Mail