MotoGP: il team Attack Performance sceglie Blake Young per i tre rounds americani

Come già annunciato in post dedicato diverse settimane fa, il team americano Attack Performance Racing (APR) parteciperà nel 2013 ai tre rounds statunitensi del Mondiale MotoGP (Texas, Laguna Seca e Indianapolis) con una propria CRT su base Kawasaki ZX-10R, ma al momento dell'ufficializzazione di questa decisione non era stata rivelata l'identità del pilota che sarebbe poi dovuto scendere in pista con questa moto.

Lo scorso anno APR aveva partecipato ai GP di Indianapolis e Laguna Seca con una CRT Kawasaki affidata al 41enne Steve Rapp, ma il team aveva già fatto intuire in precedenza che per il 2013 si sarebbe affidato ad un pilota più giovane, e la scelta finale è caduta sul 25enne Blake Young, due volte vice campione AMA Superbike. Dopo essere stato 'scaricato' dal team Yoshimura Suzuki, Young non ha ancora trovato un ingaggio 'fisso' nell'AMA Superbike per il 2013. I fans più attenti della Superbike potrebbero inoltre ricordarsi di una sua fugace apparizione nel Mondiale 2009, quando sostituì l'infortunato Max Neukirchner nel team Alstare Suzuki per il solo round di Donington Park. Queste le sue parole dopo l'annuncio, raccolte da CycleNews:

"Penso che il team abbia fatto un ottimo lavoro l'anno scorso, Steve Rapp aveva guidato molto bene mettendo a frutto gli sforzi della squadra. Mi hanno chiamato e mi hanno chiesto se fossi interessato ... a questo punto io sono interessato più o meno a tutto, ma questa è davvero una grande opportunità: trovarsi in quel paddock ed imparare da tutti quei ragazzi ... Sono abbastanza giovane, e questo è un qualcosa che ho sempre desiderato fare. La CRT potrebbe essere il futuro, e non mi dispiace affatto poter partecipare ai rounds americani con una squadra americana."

  • shares
  • Mail