Amarcord: gli “Elefantini” Cagiva